Elenco Veterinari Animali Esotici

ANIMALI NON CONVENZIONALI

Il progetto prevede un inserimento di un elenco di veterinari italiani o esteri specializzati nella cura di criceti e roditori.
Accettiamo volentieri segnalazioni da parte Vostra di bravi veterinari che hanno curato con successo il Vostro animale.
Potete inviarci i nominativi via mail all'indirizzo info@ziprar.com

Clicca sulla mappa per scaricare l'elenco dei Veterinari in formato .pdf



Italia



DOMANDE E RISPOSTE SULLE MALATTIE DEI RODITORI

Attenzione: i veterinari che collaborano con noi non rispondono in tempo reale alle domande, quindi per urgenze e per consulti specifici occorre rivolgersi ad un veterinario specializzato in esotici che possa visitare di persona l'animale.

Occhi e vista

buongiorno dottore. Ieri ho trovato la cricina winter white pearl con un occhio semichiuso ma senza muco, sembrava desse fastidio ad aprirlo. In casa ho una pomata oftalmica, il colbiocin. Può andare bene? Se sì per quanti giorni? grazie
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Dopo gli impacchi di camomilla, se l'occhio non è ancora a posto completamente, direi sia il caso di applicare la pomata (anche se nei Piccoli Roditori preferirei un collirio...) 3-4 volte al giorno per un minimo di 5 giorni.

Salve dottore, il nostro piccolo criceto russo da qualche settimana ha perso completamente l'uso degli occhi. Tutto è iniziato con un'emorragia dell'occhio, seguita da un grosso bubbone nero, circondato da una striscia di pelle totalmente priva di peli, successivamente tutto ciò si è verificato anche sull'altro occhio, con forte ingiallimento delle urine. Ora entrambi sono coperti da una crosta, leggermente chiazzata di giallo, ed intorno all'orbita del primo occhio vi è una striscia completamente nuda che si estende fino all'orecchio. Tuttavia malgrado l'iniziale dimagrimento ora ha ripreso peso ed è molto più attivo. La preghiamo di aiutarci, grazie infinite Enrica&Ilaria
Sembrerebbe trattarsi di una infezione batterica secondaria, il problema però sorge nella terapia poiché l’uso degli antibiotici, nei criceti, è molto rischioso (tossicità agli antibiotici) in quanto, nella maggior parte dei casi può fare “più danni che bene“ difficile pertanto è l’approccio terapeutico ad una forma infettiva. Consiglio pomate con disinfettante topico (es: clorexidina) ed antinfiammatorio o prodotti a base di propoli e/o Aloe vera e somministrare via orale un complesso vitaminico di tipo pediatrico a base di Vitamine A, E, C. Nota Bene: I criceti soffrono della carenza di vitamina C (non riescono a sintetizzarla) e deve essere introdotta con la dieta 20 – 25 mg/die. Nei mangimi solitamente è integrata ma disgraziatamente il sospetto di carenza è legittimo in quanto questa vitamina si ossida facilmente in certo casi ed in in presenza di queste patologie, che venga somministrata per via orale giornalmente nell’acqua di bevanda (non esiste un problema di sovra dosaggio).

Salve, mi chiamo Cinzia e vivo a Ragusa. Le scrivo per un consiglio relativo ad un mio criceto russo di un anno e mezzo. Questa mattina ho notato come una una pallina rosa sul bordo dell'occhietto destro, anche se lui sembra stare abbastanza bene come al solito. Ho portato il piccolo dal veterinario che mi ha detto testuali parole "Boh, non saprei, potrebbe essere ua ciste sebacea, ma non si puo fare nulla in un animaletto così piccolo, comunque ci può convivere tranquillamente...". Potrei girarmi tutti i vetarinari della città (4 o 5) ma ho la certezza che darebbero stessa risposta "ad intuito", col terrore di prenderlo in mano... Mi è già capitato l'anno scorso, il loro consulto non è servito a nulla, ma quella volta per fortuna si trattava solo di un'allergia alla lana e le mie cricetine sono guarite dopo una settimana. Cosa può essere? Cosa posso fare? Confido in un vostro aiuto...Certa di una risposta, saluto cordialmente. Cinzia Montoneri Ragusa
Vedi situazione precedente.

salve mi chiamo mario. Ho notato che da qualche giorno la mia piccola cricetina russa non sta tanto bene ha gli occhietti chiusi e con fuoriuscita di muco ed ho notato che e tutte bagnata dalla gola fino sotto la pancia. cosa posso fare? cosa devo darle per farla stare bene? vi prego di aiutarmi grazie
Consiglio la visita di un veterinario.

Buon giorno dottore, ho due criceti russi da circa un anno e mezzo. Da due settimane uno dei due presenta un piccolo foruncolino (1-2 mm di diametro) sulla pelle appena sopra l'occhio. I primi giorni era di colore rosso-violaceo con un piccolissimo puntino bianco al centro. Poi gli ho dato un disinfettante per animali per contorno occhi a base di clorexidina per circa 4-5 giorni.Ora sembra migliorato (infatti la colorazione è tornata normale come la pelle) però ormai è più di una settimana che questo foruncolino non va via. Cosa potrebbe essere?E cosa potrei fare? Grazie e arrivederci.
Completare la terapia con l’aiuto delle Vitamine A, E, C

Salve, mi chiamo Francesca ed ho un criceto dorato da 10 mesi. Il mio criceto ha avuto 1 volta 1 malattia causata all'occhio dal mordere le barre della gabbia. Col passar del tempo è arrivato anche a non aprire più l'occhio dal dolore e allora l'abbiamo portato dal veterinario che me l'ha curato con una crema e un antibiotico orale. Adesso può aprire l'occhio, ma è normale che quando si sveglia ce l'abbia bagnato e chiuso, mentre l'altro no? Quest'estate qua in sicilia c'è stato molto caldo e a volte accendevamo i condizionatori per raffreddare l'aria; il mio criceto starnutisce o forse ha la tosse, è normale?? E poi io lo pulisco 1 volta a setttimana e capita che le sue urine o feci siano maleodoranti, lui mangia a volte frutta fresca e verdura (1 o 2 volte a settimana) e il suo solito mangiare di base accompagnato quasi ogni mese da qualche stick del suo cibo, adatto proprio per i criceti, c'è qualcosa di cui dovrei preoccuparmi??
Cara Francesca non so da quanto tempo il tuo piccolo criceto dorato è stato trattato per il problema dell'occhio, quindi può essere normale che abbia ancora lacrimazione e spurgo di materiale se è in via di guarigione. Attenzione a non tenere il tuo piccolo amico vicino a fonti di calore o a correnti d'aria, potrebbe sviluppare delle forme respiratorie (il raffreddore!) proprio dovuto ad esempio all'aria condizionata. Ricorda che sono animaletti molto delicati. Le feci maleodoranti e magari liquide possono essere dovute all'alimentazione, forse esageri con la frutta e/o la verdura, attenzione alla quantità e soprattutto non dare mai al tuo piccolo criceto frutta e verdura appena tolte dal frigo, ma a temperatura ambiente. Se il problema si presenta molto spesso ti consiglio di evitare per un pò di somministrargli cibo fresco e di portarlo dal veterinario per un controllo.

Salve, mi chiamo Lucrezia e ho un orsetto russo femmina di circa un anno. Mi sono accorta dopo qualche giorno che non la prendevo in mano che sopra gli occhi e sulla fronte erano presenti delle zone in cui il pelo era diventato più rado, con leggeri rigonfiamenti...il cricetino mostra quasi difficoltà a tenere gli occhi aperti. Le altre attività come mangiare e riposare vengono comunque svolte con normalità . La prego gentilmente di suggerirmi quale possa essere la causa di questo disturbo e nel caso una cura. Grazie mille, Lucrezia
Potrebbe essere una carenza vitaminica, quindi devi correggere l'alimentazione che deve essere più varia: più frutta, più insalata formaggio e semi completi. Oppure può prendere gocce vitaminiche da aggiungere all'acqua (la trovi anche nei negozi per alimenti specializzati). Se la perdita di pelo è più intensa e cioè se con le dita il pelo si stacca facilmentte o la perdita si allarga ad altre zone del corpo, non è da escludere una micosi. Pertanto devi portarlo dal veterinario per la prescrizione di una cura appropriata.

Mi chiamo Fabio e scrivo dalla provincia di Torino. Vengo subito al dunque dicendo che ho un criceto winter white e mi sono accorto che il piccolo ha un occhietto completamente rosso come se fosse pieno di sangue. Cosa devo fare, vi prego rispondetemi sono nel panico più totale!!!
Tengo sempre a precisare che una diagnosi a distanza e soprattutto descritta via mail è difficile se non azzardata. Le lascio il mio parere ma tenga presente che una visita da un collega veterinario nella sua zona è d'obbligo. Nell'attesa, sperando sia breve, provi a somministrare all'animale della pomata oftalmica circa 4 volte al giorno.

Cute e pelo

buongiorno, io ho due cricete femmine da un anno e mezzo e hanno sempre vissuto insieme nella stessa gabbietta; ieri ho trovato una delle due con delle crosticine sulla schiena e sulla nuca e in corrispondenza ha perso pure un pò di pelo sono preoccupatissima, cosa può essere? una malattia o può essere anche stata l'altra cricetina a morderla?
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Non posso escludere a priori la presenza di tumori ma se avessi una foto forse potrei dirti un po' di più. Un altro consiglio: utilizza dei prodotti a base di clorexidina, la tintura di iodio può essere molto "forte" e causare una reazione infiammatoria alla cute.

Salve! mihanno regalato 2 giorni fa una cavietta peruviana. E' piccola (mi hanno detto avere circa 2/3 mesi) è molto vivace e mangia in continuazione e fino qua credo sia tutto normale... ieri sera ha preso a grattarsi tanto e addirittura con i denti si è grattata sulla schiena fino a farsi sanguinare....saranno acari? come mi comporto?
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Sì, è una probabilità tutt'altro che remota! Dovresti portarla da qualche Collega che effettuerà una diagnosi certa con la relativa terapia!

Ciao, sono una laureanda in veterinaria e mi rendo conto della carente preparazione che ci viene fornita riguardo a quelli che vengono classificati quali Animali Esotici. Perciò ho deciso di scrivervi per vedere se riesco a risolvere il mio problema. Il mio criceto Roborovskij, maschio, di 2 anni presenta un'alopecia diffusa sul dorso a livello lombo-sacrale da circa 3 settimane. E' stata fatta una coltura del pelo per escludere una micosi (vista l'insorgenza improvvisa) ma è risultata negativa. All'esame microscopico abbiamo solo notato che il pelo è spezzato. Per sicurezza il veterinario ha fatto un primo trattamento contro gli acari ma a distanza di quasi due settimane non noto dei miglioramenti. La sua dieta è molto varia e gli viene fornita ogni giorno della frutta e verdura fresca. Integro circa una volta alla settimana i semi con un pezzetto di formaggio (uova, tonno, carne, croccantini per cani li ha sempre rifiutati) e a seconda delle mie abilità di predatrice talvolta si mangia anche delle zanzare, cavallette, etc. In ogni caso ho integrato la dieta con delle vitamine da mettere nell'acqua di bevanda. Alla palpazione non si rileva la presenza di neoformazioni ed è stata persino fatta un'ecografia all'addome che non ha rilevato nulla di anomalo a parte un lieve aumento di volume dei testicoli. Il suo stato generale non desta preoccupazioni. E' arzillo come sempre. Le grandi funzioni organiche sono nella norma. Escludo se lo sia strappato. Sono presenti aree rotondeggianti in cui la cute è glabra circondate da pelo più corto del normale sul dorso a livello lombo-sacrale. La cute è integra, non mostra caratteri di infiammazione e non è presente alcun tipo di essudato. Ha però un aspetto forforaceo, leggermente più attenuato che antecedentemente al trattamento acaricida iniziato circa 2 settimane fa. Il cricetino non mi sembra abbia prurito. Non è stato cambiato nulla nella dieta e/o nella lettiera.
Il Suo criceto potrebbe avere a mio avviso una demodicosi dato il fatto che la lesione non pare essere pruriginosa ed è forforacea. Inoltre con il trattamento a base di amitraz il sintomo si è attenuato. Quindi era il caso di continuare con il trattamento.

Unghie

Gent.le Dottore il mio criceto ha le unghie lunghissime che tendono ad arrotolarsi su sè stesse, ho paura che gli si incarnino, come si tagliano?
Sarebbe il caso che tu le tagliassi, facendo attenzione ad eseguire un taglio diagonale e a non ledere la falange. Puoi anche usare una limetta per unghie o delle forbici adatte al caso. Se non ti senti sicura fallo fare da un Collega esperto.

Orecchie ed udito

Buongiorno a tutti, vi scrivo perchè da circa 2 mesi possiedo una bellissima criceta winter white e ieri ho notato che ha un taglio sull orecchio sx mentre l' orecchio destro è leggermente seghettato come se dovesse tagliarsi da un momento all' altro, il fatto è che non vi è fuoriuscita di sangue ed in più non riesco a capire come possa essersi tagliata così nella sua gabbietta contando che non possiedo altri criceti. Potrebbe essere una malattia o una carenza vitaminica? Grazie in anticipo, un saluto
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Potrebbe essere stata morsa da altri criceti al negozio, metti a punto la dieta aumentando la quota di verdura e somminstrando un misto semi migliore e stiamo a vedere

Buongiorno, nelle ultime 3 settimane ho notato che il pelo intorno alle orecchie e sulla nuca è untissimo, unito a ciuffetti, come se fosse sporco.. inizia a venirmi il dubbio che il pelo unto possa essere sintomo di qualche malattia.. Ho provato a pulirle il pelo con un tovagliolino bagnato più volte, ma niente.. Non ho notato "forfora" e non ho notato perdita di pelo..
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Potrebbe essere una forma di otite da cui viene prodotta una secrezione che viene distribuita sul pelo durante le normali operazioni di pulizia. Portalo comunque da qualcuno che abbia un po' di esperienza in Animali Non Convenzionali per una diagnosi precisa.

Egregio dottore, mi chiamo Luisa e sono molto preoccupata per la mia criceta susie... è una cricetina siberiana di circa sei mesi, ma ha un problema molto grave. è da tre giorni che non mangia e due giorni fa ha cominciato a tremare. ma niente mi ha terrorizzata di più quando ieri mattina ha cominciato a spandere sangue dalle orecchie, dal naso e da quelle che credo le zone genitali. Non so proprio cosa fare. anche perchè emette degli strani versi...la ringrazio anticipatamente
Urgentissima visita da un veterinario.

Sono Paolo di Milano, il mio criceto ha una pallina vicino all'orecchio destro. Di che cosa si tratta?
Le possibilità sono tre. O si tratta di una neoplasia oppure di una cisti sebacea o di un ascesso. Solo un veterinario potrà diagnosticarlo attraverso esame istologico o citologico. E' importante comunque dire che nonostante le dimensioni ridotte dell'animale, non è escluso che si possa intervenire chirurgicamente per asportare la massa.

Buonasera, mi chiamo Barbara Tronchi, ho un orsetto russo da circa un anno. Il 5 agosto l'ho portato dal veterinario perchè mostrava sintomi preoccupanti: teneva la testa inclinata, non riusciva a camminare in linea retta, girava velocemente su se stesso, si rovesciava.. Il veterinario ha detto che si trattava di infezione all'orecchio medio, e mi ha prescritto un antibiotico in gocce (di cui putroppo non ricordo il nome). Gliel'ho somministrato per pochi giorni, con difficoltà, fino a quando è stato ritenuto opportuno iniettarglielo tramite puntura. Così per due settimane, quotidianamente, mi sono recata dal veterinario per la cura. Durante tali visite sono state notate due sacche nella zona ombelicale, ritenute ascessi: una spurgava pus, regolarmente disinfettato, l'altra invece era perfettamente chiusa e blu, più simile ad un versamento sanguigno. Terminate le due settimane sono tornata alle gocce, ma non riuscivo a somministrarle in quantità sufficiente a casua del carattere del criceto, che rifiutava decisamente di collaborare! Tornata dal veterinario, si è optato per un antibiotico in crema (Ibaflin 3%), somministrato per una settimana ovviamente per via orale e utilizzato anche direttamente sugli ascessi. Sono nuovamente tornata dal veterinario il 29 agosto per un ulteriore controllo, strettamente focalizzato sull'ascesso rimanente, quello "blu". Il veterinario ne ha aspirato il contenuto e analizzato: è risultato essere sangue, senza presenza di pus. Stabilito quindi che è un ematoma (saccato), mi è stato prescritto di sospendere l'antibiotico e continuare a disinfettare quotidianamente la bestiolina. Attualmente il criceto si è ripreso bene dall'infezione all'orecchio, anche se continua a girare su se stesso quando lasciato in spazi aperti o quando si agita. Comunque mangia ed è relativamente vispo. Quello che vorrei sapere è: da cosa origina l'ematoma? Come mai malgrado la cura con antibiotico è cresciuto? Come mai non si assorbe? Quando il veterinario ne ha aspirato il contenuto (praticamente una siringa intera, piccola), il volume della sacca non è affatto diminuito, come se non avesse risentito dell'operazione... Il criceto non sembra soffrire, solo infastidito dall'ingombro dell'ematoma stesso, che lo obbliga a dormire su un fianco, a causa delle dimensioni. Posso fare qualcosa, oltre a disinfettarlo (uso propoli)? Vi sarei veramente grata se poteste darmi indicazioni, siano esse rassicuranti o meno, perchè vorrei poter aiutare il mio "topolino". Grazie molte.
A mio avviso l'ematoma potrebbe essere stato causato da un trauma con conseguente rottura dei tessuti e raccolta di liquido ematico e il fatto che il criceto girava su se stesso potrebbe essere legato anch'esso al trauma oltre che all'infezione dell'orecchio; è probabile ci voglia altro tempo affinchè si riassorba.

Denti

Buongiorno Dottore. Stamattina la mia criceta dorata è caduta dal tavolo e si è rotta l'incisivo superiore (uno solo, l'altro c'è ancora). Potrebbe avere dei problemi agli incisivi inferiori, visto che non combaciando più con quelli superiori, non si consumeranno? E, peggio ancora, potrebbe avere dei problemi nella masticazione?
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: La rottura di uno solo degli incisivi si ripercuote ovviamente sulla crescita dei quello "dell'altro lato", in quanto non avendo più il dente su cui sfregare, si allungherebbe molto. Fortunatamente la crescita è molto rapida acnhe se, se dovesse crescere più rapidamente, l'incisivo inferiore dovrà essere tagliato. Un problema si potrebbe sviluppare per un danno traumatico subito dalla radice dello stesso dente; non di rado infatti, il dente non cresce più regolare come prima e si dovrà tenerlo regolato periodicamente. Le cause di "perdita" di un dente, oltre ai traumi, direi possano essere invezioni alla radice o tumori (comuni nel cane della prateria).

salve, nell'ultima cucciolata è nato un cucciolo con i denti storti, mi sono informata attraverso il sito sui problemi che riguardano i denti e ho capito che essendo storti crescono non consumandosi mai quindi bisognerebbe limarli, vorre sepere come... ieri però questo cucciolo è scappato due volte dalla gabbietta e stamattina l'ho trovato sotto un mobile tutto infreddolito e immobile ma era vivo! così l'ho riscaldato tra le mani e si è ripreso un po'. ho notato ke per il suo problema è la metà, come dimensioni, dei suoi fratellini (hanno 3 sett) e mangia pochissimo solo cose morbide. ho paura che possa morire!
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Come saprai i denti (nei criceti, solo gli incisivi) crescono continuamente per tutta la vita e per tenersi regolati devono venire in contatto gli uni sugli altri per potersi consumare reciprocamente, se per diverse cause non sono in contatto, si accresceranno in malo modo causando molti problemi. Ti consiglierei di portarlo da qualche Collega per fargli fare una visita completa e valutare lo stato generale. Un intervento che nella struttura dove lavoro ha funzionato (per ora solo in un paio di conigli molto giovani) è stato l'accorciamento totale degli incisivi che ha permesso l'accrescimento dello scheletro della testa che ha consentito agli incisivi di riposizionarsi nella giusta posizione.

gent.mo dottore ho 2 criceti ww; ho notato che il maschio ha perso un dente e controllando meglio ho visto che anche l'altro dondola..che devo fare?quale alimento può fargli meglio?la prego mi risponda perchè non ho idea di come fare..roberta
Completare la dieta con l’aggiunta di Vitamine Vitamine A, D3, E, C

Spett.le ziprar.com, noi abbiamo un grosso problema con un porcellino d'india di quasi 3 anni. A seguito di una visita da parte di un veterinario poco esperto, ha subito una sospetta lussazione della mandibola in quanto i denti inferiori riultano non più allineati con quelli superiori. Purtroppo veterinari esperti in porcellini d'india nelle nostre zone (Suzzara in prov. di Mantova) non ve ne sono e non sappiamo come fare. Ci è stato detto che un intervento su un animale cosi piccolo non è possibile. Attualmente alimentiamo da ormai 20gg il porcellino con omogenizzati e fieno tritato con l'ausilio di siringhe in quanto da solo non riesce a mangiare nulla. Sono disposto per la salute del porcellino anche ad andare dall'altro capo del mondo se servisse qualcosa. Vi prego gentilmente di aiutarmi in questa mia ricerca. Cordiali saluti, M. E.
Non è assolutamente vero che non si possono operare animali così piccoli, volevo consigliare a proposito di contattare uno specialista di Milano molto bravo, Le lascio il recapito del dott. Massimo D'Acierno (Clinica Veterinaria Turro)

Genitali

Salve oggi ho notato che il mio piccolo ha la pelle dei genitali leggermente screpolata, non manca pelo, non è arrossata o altro!!! E' normale?? mi devo preoccupare??
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Direi proprio di no, comunque tienili sotto controllo!

Ciao a tutti e complimenti per il sito. Ho una coppia di criceti siberiani e da qualche giorno vedo che la femmina perde del muco biancastro dai genitali. Di che cosa si tratta? Vi prego rispondetemi. Gabriella
Gentile amica, leggendo le tue righe suppongo che la tua criceta soffra di piometra, ovvero un'infezione uterina. Attenzione perchè se non curata in tempo questa malattia è mortale. Occorre sottoporre l'animale ad una cura antibiotica nel giro del più breve tempo possibile.

Zampe

La mia criceta, senza la zampa anteriore, parte del cibo che mette nelle guance non lo riesce più a togliere, e quindi la tasca guanciale si infetta. Devo stare attenta e svuotare ogni tanto io la guancia incriminata?? Grazie per ogni aiuto!
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: In teoria dovrebbe potercela fare aiutandosi con quella sana, se l'episodio dovesse ripresentarsi allora si potrebbe considerare anche la chirurgia con l'asportazione della tasca.

Caro dottore mi chiamo Dino e ho una bellissima cricetina siberiana...da un paio di mesi si è gonfiata una brutta pallina rossa simile a una ciste vicino al piedino, una veterinaria della zona ha detto che è un tumore e mi ha dato un antibiotico e mi ha anche detto che si potranno verificare in altre parti del corpo...non voglio che la mia piccola soffra mi puo consigliare qualcosa, Ve ne sarei molto grato. P.S. non ho molta fiducia dei veterinari della mia zona!
Non è detto, potrebbe trattarsi anche solo di una cisti.

Salve. Ho notato 15 giorni fa che la mia cricetina russa aveva la zampa anteriore sinistra molto rossa, quasi senza pelo. L'ho portata dal veterinario il quale le ha somministrato dell'antibiotico per via orale (credo contro una possibile dermatite) e le ha pulito la sacca addominale. Ho dato 20 ml di antibiotico 2 volte al giorno per 10 giorni consecutivi e dopo una settimana le ho anche messo 5 gocce di idroplurivit in due dita d'acqua nell'abbeveratoio (come quello per gli uccelli). Ora la zampina non è più rossa ma da 3 giorni si gratta in modo terrificante, addirittura si rotola sulla sabbietta. Ha una crosticina tra le orecchie. Il veterinario dice che potrebbe essere allergica alle vitamine o essere una reazione ormonale. Per ora ha solo sospeso le vitamine, nessuna cura di cortisone perchè dice potrebbero insorgere altre malattie. Non si intende molto di criceti e in zona altri veterinari specializzati non ce ne sono. Vorrei sapere da lei cosa aspettarmi. Grazie. Resto a sua disposizione per eventuali chiarimenti.
Più che alle vitamine penso possa trattarsi dell’antibiotico o di qualcos’altro, comunque è meglio somministrare in alternativa al cortisone dell’antistaminico per via orale (es: Polaramid sciroppo ad uso pediatrico 0,5 ml/gg) e riprendere le vitamine A, E, C.

salve...da 2 mesi ho una splendida cavia peruviana...poco tempo fa ho notato che aveva qualcosa di strano sulla zampina posteriore..l'ho portata dal veterinario il quale mi ha risposto che si tratta di un ditino accessorio, ovvero un dito in più! il problema secondo me nasce dal fatto che questo piccolo dito è attaccato proprio poco al resto della zampa,e la cosa può rivelarsi pericolosa. questo veterinario mi ha detto di non operarlo, lei cosa mi suggerisce? infine ho un ultima questione,so che in commercio c'è una pomata (x persone) che serve a "staccare" nei di questo genere (nel senso attaccati per poco!) può essere funzionale? aspetto gentilmente una sua e-mail ringraziandola anticipatamente...FEDE
Si sconsiglia l’uso di questi prodotti (anche i medici non ne sono entusiasti!!) se è realmente necessario è molto meglio che l’asportazione venga fatta per via chirurgica da un Veterinario Chirurgo specialista.

Cari amici di Ziprar mi chiamo Lorenzo e vi scrivo per ricevere un consiglio su cosa è meglio fare per il mio criceto. Stavo giocando con lui quando ad un tratto mi è scivolato dalle mani ed è caduto violentemente a terra. Da quel momento non utilizza più la zampa anteriore destra, secondo me se la è rotta. Cosa devo fare vi prego aiutatemi!!!
Per prima cosa contatta immediatamente un veterinario della tua zona, che sottoporrà l'animaletto ad un esame appropriato e ad una radiografia. Nel caso in cui la zampa del criceto sia veramente fratturata, non esiste un rimedio ortopedico in grado di risolvere il problema. Aumenta la somministrazione di vitamine e di calcio nella dieta del tuo criceto ed attendi che la zampa si risaldi da sola.

Coda

Carissimo dottore... quest'oggi è arrivato a casa mia un piccolo winterino di varietà pearl maschio di meno di un mese.. la cosa che mi preoccupa è che al di sopra della coda e non all'altezza del sedere ma bensì più su è un pochino bagnato.. anche se non è nel sedere il mal della coda bagnata si manifesta molto al di sopra della coda?? cosa devo fare? aiuto!! è così piccino!!
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Sinceramente non riesco bene a capire di che si tratta, ma probabilmente è una specie di forma di dermatite, magari al negozio si è ferito con qualcun altro della gabbia ed ora il siero o pus prodotto dalla pelle, ha appicciacato tutto il pelo... O magari gli è successo quando è arrivato a casa...

Comportamento

Gentile dottore, la mia cricetina winter white di appena 2 mesi quando mi capita di svegliarla ha dei sussulti, ravvicinati, a volte accompagnata da una specie di singhiozzo, che somiglia più a un movimento lingua-palato. Dopo un po', i sobbalzi passano e ritorna alla normalità. Durante queste "crisi" mi guarda stralunata, è immobile nella sua casetta e mi pare strana... però il respiro normale non è affannoso o difficoltoso...Il negoziante ha detto che molto probabilmente è paura, nervosismo.
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Sinceramente da come li descrivi non mi sembrano sintomi "neurologici" veri e propri ma atteggiamenti di un animale svegliato di soprassalto... Un po' come i miei furetti quando è ora delle pulizie che escono dalla tana con la coda a "spazzola" e tremano per almeno un paio di minuti.

Salve, una settimana fa ho acquistato due criceti (credo roborosky) uno bianco e uno grigio. Dopo qualche giorno quello grigio è morto a causa di una malattia (forse rogna) che aveva provocato una grave dermatite. Allora ho preso un altro criceto grigio, nello stesso negozio e dalla stessa gabbia degli altri due e ho messo il criceto bianco e il nuovo arrivato in una gabbia nuova che mi era appena arrivata nello stesso momento. Subito sembravano non piacersi e un po' hanno litigato ma poi hanno fatto amicizia e sono stati spesso insieme soprattutto a dormire. Da ieri però continuano a litigare, o meglio, il bianco aggredisce spesso il grigio provocandogli delle ferite sulla pancia. Ora però dormono di nuovo insieme tranquilli. Cosa devo fare? Li devo separare? devo curare le ferite o lo devo lasciare stare? Grazie, Luciana
Gentile Luciana, forse era meglio documentarsi prima di acquistare dei criceti e lasciarli convivere nella stessa gabbia non conoscendone nè la specie esatta, nè di cosa fosse morto il precedente, nè il sesso dei due animali. Come avrà avuto modo di leggere su questo sito, è fortemente sconsigliato far convivere dei criceti pur essendo della stessa specie (e da quello che scrive dubito siano dei Roborowsky) tantomeno due criceti dello stesso sesso. Deve dividere subito i suoi animaletti in due gabbie separate.

Cuccioli

Gentili amici sono letteralmente preso dal panico e rimango nello stesso tempo sconcertato. La mia criceta ha partorito ieri 6 bellissimi cuccioli, e fin qui tutto bene. Ho pulito bene la gabbia e ho dato alla madre tutto il cibo necessario, anche del latte con l'acqua. Stamattina apro il nido e vedo che 3 cuccioli sono spariti. Ma chi li ha mangiati il padre o la madre? E perchè poi? Grazie per la risposta, Stefano
Apprezzo la tua buona fede ma fra le righe che ci hai spedito noto un errore che sicuramente è la causa del tuo problema. Non bisogna mai e poi mai toccare i cuccioli nè tantomeno pulire la gabbia dal momento del parto fino al completo svezzamento. Il fatto che tu abbia pulito la gabbia ha creato uno stress nella madre e l'ha spinta ad un atto di cannibalismo nei confronti dei piccoli.

Varie

ieri sera ho notato che sulla parte destra tra il collo e la spalla quasi sopra la spalla aveva una pallona e mi sono spaventato. Un'ora dopo ho ricontrollato e sembaramolto meno accentuata. E' possibile che fosse sempilicemente un seme che si teneva conservato??
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: E' una domanda a cui difficilmente ti potremo rispondere, anche se in parte forse, ti sei già risposto da solo. Se dovesse continuare ad essere presente questo gonfiore, ti consiglierei di farlo visitare.

buongiorno, ho una cricetina winter white da circa 9 mesi, è molto attiva, mangia e beve come sempre.. ieri mi sono accorta che sul dorso ha una specie di cisti rosa (senza pelo) è un tumore? devo portarla dal veterinario per far incidere la cisti? oppure ha una carenza di vitamine? sono molto preoccupata
Risponde il Dott. Sergio Silvetti: Ti consiglio di portarlo a far visitare da un veterinario esperto in esotici.

Ciao, ho acquistato da circa due anni un bellissimo criceto siberiano, ho notato che da qualche settimana ha una specie di vescica sul labbro sx, che non riesce a guarire, che gli da visibilmente fastidio. Cosa posso fare x aiutarlo? Inoltre è un periodo che si gratta in continuazone, ho provato a cambiare anche la letteria (su consiglio del negoziante) ma la situazione non cambia, non è che magari ha qualche pulce come i cani e gatti? Ciao, spero di avere presto vostra risposta. Nunzia
Forme di dermatiti allergiche e parassitarie sono abbastanza comuni nei criceti, come del resto le forme infettive (virali e batteriche). Cambiare la lettiera è comunque una prassi corretta. Apparentemente sembrerebbe che il criceto soffra di una forma infettiva labbiale. Sarebbe meglio farlo visitare da un Veterinario.

Salve, mi chiamo roberto,... ho due criceti siberiani (femmine) ho letto che possono avere malattie come la rogna...ma possono trasmetterla all'uomo??? ho gia avuto vari morsetti sulle dite da loro...dovrei preoccuparmi???grazie per la collaborazione.Cordiali saluti Roberto
Caro Roberto è vero che i criceti sviluppano comunemente alcune forme di rogna (come nel cane!). Alcune di queste possono essere trasmesse all'uomo come la rogna sarcoptica, che però non è molto frequente nel criceto e peraltro causa un intenso prurito al piccolo animaletto. Al contrario la rogna demodettica, molto più frequente, riconoscibile poichè a differenza della sarcoptica non causa prurito, non viene generalmente trasmessa all'uomo. Se il tuo piccolo criceto non mostra segni di alopecia e/o prurito, non ha la rogna e nel caso sviluppasse una delle suddette forme rivolgiti subito ad un veterinario e lavati sempre le mani dopo averlo manipolato.

Salve sono Roberto dalla provincia di Torino, ho un criceto Campbell o Winter White da circa 5 mesi e ho notato che sulla pancia, che guardando le vostre foto sul sesso dovrebbe essere il pene, si è formata una ciste tutto intorno. Prima non l’avevo mai notata. Portato dal veterinario, mi ha detto che è un ascesso e mi ha dato un lliquido disinfettante da passargli prima, e dopo un antibiotico ad uso topico. Devo fidarmi di quello che mi ha detto il veterinario e continuare la cura (circa 15 giorni) o sospenderla e farlo vedere da uno specializzato? Premetto che prima della cura si era molto ammosciato,adesso è di nuovo quasi vispo come prima. Oppure è normale che il suo pene sia così. Stamattina l’ho portato per il controllo e mi ha detto che l’ascesso è quasi sparito del tutto e che è rimasto solo qualcosa che dovrebbe finire di assorbirsi, e mi ha detto solo di continuare con il disinfettante (clorexyderm 4%). Grazie di tutto.
Lei si è risposto da solo. Se la cura con antibiotico è andata a buon fine vuol dire che è il caso di continuare e di fidarsi del veterinario.

Vi scrivo perchè il mio piccolo BROWNIE un criceto russo winter white, da quasi due settimane ha delle specie di crisi nelle queli comincia ad emettere dei suoni, tipo cinguettio, che provengono dall'interno del suo corpo senza che lui apra bocca; inoltre trema in continuazione. Sono andata dal veterinario e mi ha detto che ha delle coliche e mi ha dato delle medicine da fargli bere. Dopo 4 giorni vedo che il problema non passa. Mille grazie ciao Barbara
devi continuare con le gocce almeno 7 giorni. I semi vanno bene, non esagerare con verdure e la frutta perchè possono fermentare e peggiorare il problema. Devi cercare di farlo bere e se non riesci con acqua dagli un po' di insalata. Il criceto urina normalmente? E' stata esclusa la presenza di renella?

salve!mi chiamo ambra e ho un criceto russo che da qualche giorno presenta un forte rigonfiamento all'addome.....vorrei il suo parere dato che non ho la minima idea di cosa gli stia succedendo....può essere sintomo di stitichezza? la ringrazio in anticipo per la risposta
Il criceto mangia e beve normalmente? urina e defeca normalmente? Se non defeca potrebbe essere stitichezza e quindi dovresti correggere l'alimentazione con più fibre e più acqua. Se non urina potrebbe avere qualche calcolo o renella che ostruisce. Se il rigonfiamento non scompare nell'arco di qualche giorno è utile una visita dal tuo veterinario di fiducia che provvederà ad una visita più approfondita.

Salve, mi chiamo Elisa. Il mio criceto è ormai da una settimana che non sta tanto bene, ha perso un po' di pelo sulla schiena, è visibilmente dimagrito e negli ultimi giorni gli è cresciuta una palla sul fianco destro.. non sembra un'infezione, non ci sono ferite o perdita di pus, è un'appendice dura, come una cisti, per intenderci. Non ha però perso vitalità , mangia, va sulla ruota e si arrampica, anche se meno spesso di prima e soprattutto i suoi movimenti sono più lenti e insicuri. Cosa potrebbe essere e come posso aiutarlo? Grazie fin d'ora per la disponibilità.
Potrebbe essere una cisti o una neoformazione, necessita di una visita approfondita dal veterinario in quanto potrebbe essere necessaria l'asportazione o incisione o semplicemente la prescrizione di un antibiotico.

E' vero che ai criceti bisognere mettere una vaschetta con dell'acqua per fargli fare il bagno? Ilaria

Sconsiglio vaschette per bagnetti, i criceti non necessitano di acqua poichè sono autosufficienti nella pulizia del proprio corpo. Correresti solo il rischio di fargli prendere una brutta polmonite.